• via Unità d'Italia 37
    30027 San Dona di Piave (VE)

Sedum

Sedum

2,90

Le piante del genere Sedum sono piante grasse, o meglio, piante succulente, davvero facili da coltivare. Acquistalo da Donnaflora.

*Le foto potrebbero non corrispondere al prodotto finale

Svuota

Confezionamento

product_message

Con un carrello sopra i 69,00€, la spedizione è gratuità!

- +

Il Sedum, detto anche “borracina”, è un genere vastissimo. Le 500 specie sono diffuse in quasi tutto il mondo: Europa, Nord e Sudamerica, bacino del Mediterraneo, Cina, Giappone, area himalayana, zone tropicali. Molte crescono in zone montane o rocciose e risultano abbastanza o estremamente tolleranti nei confronti del freddo e dell’aridità del suolo; ciò le rende ideali per quasi tutte le regioni della nostra penisola e perfette da collocare in giardini a bassa manutenzione e impatto ambientale.

Il Sedum spurium è una pianta erbacea succulenta tappezzante, originaria dell’Asia centrale. Presenta lunghi fusti carnosi, di diametro vicino al centimetro, con portamento prostrato, di colore verde o rossastro, che radicano con grande facilità; le foglie sono tondeggianti, opposte lungo i fusti, a grappolo all’apice dei singoli rametti, hanno colore verde brillante, e tendono a divenire rossastre con l’arrivo dei mesi freddi.

All’inizio dell’estate produce numerosissimi fiori a stella, riuniti in infiorescenze erette che si elevano al di sopra del fogliame, di colore rosso, rosa o bianco rosato; la pianta non supera generalmente i 15-20 cm di altezza. Molto usata nei giardini rocciosi o come bordura, tende con gli anni a divenire infestante.

Esposizione

Tutti i sedum gradiscono posizioni soleggiate e calde: è sempre bene scegliere una collocazione a Sud o a Ovest.

Le varietà più delicate, se cresciute al Nord, vanno inserite dove il sole le raggiunga già dalla mattina presto, specie durante il periodo invernale: in questa maniera eviteremo un eccessivo accumulo di umidità a livello delle radici con conseguente insorgenza di marciumi.

Porre a dimora il sedum spurium in un luogo soleggiato; questa pianta infatti non ama l’ombra; si tratta di specie che possono sopportare temperature di alcuni gradi al di sotto dello zero, generalmente gli esemplari da alcuni anni a dimora non hanno alcun problema nel corso dell’inverno, anche se spesso tendono a perdere la maggior parte delle foglie, che ricrescono a primavera.

Le piantine più giovani invece, al contrario, necessita di maggiori cure e attenzioni in quanto più deboli. Durante la stagione fredda è opportuno quindi porle al riparo da correnti fredde e gelo.

Se vuoi saperne di più scrivici nel nostro form contatti.

Varietà

Acre Yellow Queen, Aizoon Aurantiacum, Album Coral Carpet, Cauticola Lidakense, Cyaneum Sachalin, Ewersii, Floriferum Weihenstephaner Gold, Forsterianum Silver Stone, Kamtschaticum Variegatum, Rupestre Angelina, Selskianum Spirit, Sieboldii Variegata, Spathulifolium Cape Blanco, Spectabile Matrona, Spurium Fuldaglut, Stenopetalum, Telephium Herbstfreude